FreeFrame, effetti video realtime

La commistione tra web e televisione non è una sparata da Bill Gates per sorprendere la platea, anche se qualche anno fa lo credevamo un po' tutti.

Dissertazioni Catodiche Intro


La commistione tra web e televisione non è una sparata da Bill Gates per sorprendere la platea, anche se qualche anno fa lo credevamo un po' tutti.
I primi importanti passi in questa direzione sono sotto gli occhi di tutti, più o meno consapevolmente.
Così, tra le varie capacità che deve possedere un webmaster, si aggiunge quella di saper realizzare montaggi video, conversioni di formati e ottimizzazione per il web.

Io sono partito un po' avvantaggiato: memore dei montaggi in analogico che realizzavo con un po' di elettronica ed un po' di fantasia quando avevo una decina d'anni, mi è stato facile alcuni anni fa, appena l'informatica da salotto l'ha concesso, iniziare a lavorare sul video digitale.
È così che oggi, cosa inaspettata, lavoro anche come video-maker, o quasi.

Per i clienti ci sono però alcuni vincoli d'immagine, diciamo di pulizia. Ma non ci sono solo loro: alcuni montaggi li ho realizzati per passione, senza paletti ed esigenze di mercato.
Così dopo alcuni accompagnamenti da concerto, apprezzatissimi dal pubblico, mi sono messo a lavorare a “Dissertazioni catodiche di teologia applicata su nastro magnetico”, una produzione di 45 minuti su VHS (la scelta di uscire in analogico ha un suo perché, ma non mi ci perdo ora).
Essendo di fatto 45 minuti di video musicali, ho potuto abbondare con effetti particolari ed estremi, un po' per compensare la carenza narrativa e l'assenza di una storia, un po' per spirito di sperimentazione.

È così che ho conosciuto i FreeFrame ed alcuni software che ne consentono l'utilizzo.
I FreeFrame sono, semplificando, degli effetti video multipiattaforma applicabili in tempo reale – ma anche no. Ce ne sono molti, pochi gratuiti, e combinati tra loro possono rendere interessante anche una foto di Britney Spears.
Da dove si parte? Beh naturalmente da freeframe.sourceforge.net dal quale si può scaricare qualche programma, qualche effetto e ricevere delle indicazioni generiche.
Essendo io un appassionato di software libero, non ho provato i programmi più famosi che supportano i FreeFrame, come ad esempio VJamm o Resolume. Ho provato EffecTV, per Linux, che però passa sempre per la webcam come input, e poi ho provato FFRend per Windows. FFRend è un programma molto semplice, che consente di caricare un'immagine o un video e applicarvi fino a quattro FreeFrame simultaneamente, animadone i parametri in modo da rendere dinamica l'evoluzione degli effetti. Inoltre prevede la possibilità, ancora da sperimentare, di controllare gli effetti attraverso un input MIDI, quindi da tastiera, con grande libertà e semplicità. Inoltre il risultato può essere registrato in file e quindi rieditato o, come ho fatto io, effettato ulteriormente con gamme di effetti non presenti tra i FreeFrame.
Esiste anche un plug-in, di cui ho verificato il funzionamento, per utilizzare i FreeFrame in Adobe After Effects o in Adobe Premiere, per chi preferisce il massimo in un unico strumento.

È così che, con un faticoso montaggio durato più di un mese e con l'uso pesante di diversi effetti combinati e di diversi strumenti video, ho realizzato la parte visuale di “Dissertazioni catodiche di teologia applicata su nastro magnetico” che dovrebbe uscire in vendita da qualche parte tra poco tempo.

Qui di seguito alcuni fermoimmagine dei video.

Dissertazioni Catodiche n.1
Dissertazioni Catodiche n.2
Dissertazioni Catodiche n.3
Dissertazioni Catodiche n.4