A saper la lingua

Quand'ero in terza superiore venni in gita a Parigi. In una discoteca un mio amico sfigato aveva rimorchiato un’americana ma lui non sapeva una parola di inglese, così dopo aver limonato un po’, giunti al momento dei saluti perché noi dovevamo tornare in albergo, viene da me e mi fa “oh, come si dice spero di rivederti presto?
E io, radioso come il sole e un po’ invidioso, rispondo “I wanna lick your pussy”, così per scherzare.
Lui si volta e si fionda a salutare la sua bella: “I wanna lick your pussy!”.

Bravo Pasini, a momenti gliela servivi su un vassoio d'argento.
Magari questa gli ha risposto “Oh yeah let me taste your cock!” ma lui non l'ha capita. Per fortuna!
Mi chiedo i film porno a cosa servano, se alla fine non ti lasciano niente.

Del resto, l'ho già raccontato un anno fa cosa si rischia ad andare a prendere un gelato in Francia:
4 settembre 2012
Francese lingua gangsta: vado a prendere un gelato con Sara, vogliamo due coni.
Sara dice alla gelataia “Je voudrais un con”, che tradotto letteralmente è “vorrei uno stronzo”. Allora si ricorda che “con” significa “stronzo” e non “cono”.
Prova a correggersi: “ehm, conne”, ma “conne” significa “cagna”.
Vorrei uno stronzo, cagna”. Alè.
La gelataia la guarda male e risponde “cornet”.


Tour Eiffel porn
È inutile saperla lunga, se non sai la lingua.
Oggi invece, oggi ho scoperto che qui fanno un casino incredibile tra baci abbracci e inutili smancerie.
Il francese è una lingua promiscua: bacio si dice baise, ma baciami si dice embrasse-moi. Invece abbracciami di dice prends-moi dans tes bras visto che embrasse-moi significa già baciami. Ma attenti a baise-moi che sembra significare baciami e invece no!
Significa scopami. Che poi uno, niente niente, senza nemmeno capire il perché, si trova a letto con le americane.